Approfondimenti

La cronaca di Monaco e la “paura liquida” europea

Mentre la città si blindava e l’isteria penetrava nella cronaca giornalistica, l’attentatore, un 18enne, aveva già ucciso 9 persone, ferite 16 ed aveva provveduto a togliersi la vita. Il tutto con una semplice pistola, non armi d’assalto automatiche, come scritto nel corso della serata. Dieci morti e 16 feriti nella strage compiuta tre giorni fa a Monaco
CONTINUA A LEGGERE

1936-2016. Guerra civile spagnola: solidarietà operaia

Come ha scritto Eric Hobsbawm «la guerra di Spagna resta la sola causa politica che, anche a considerarla retrospettivamente, mantiene la purezza e la cogenza ideale che ebbe nel 1936». A scolpirla nella memoria fu la più importante prova di solidarietà internazionale nella storia del movimento operaio, le Brigate Internazionali: le formazioni militari, composte da
CONTINUA A LEGGERE

Un patologico culto della morte

Un camion lanciato a tutta velocità nella folla tocca le paure più profonde (Duel, La macchina infernale,Convoy…), un autista nascosto che cerca zigzagando di impattare quanti più corpi possibile è una versione impazzita di Grand theft auto. È assurdo e stupido scandire: Non facciamoci prendere dalla paura. Se non ho paura di questo, cosa mi fa preservare
CONTINUA A LEGGERE

Storie

Una breve storia dei colpi di stato della moderna Turchia

I militari hanno rovesciato il governo tre volte nelle ultime tre decade. Quando la Turchia è stata sconvolta da un tentativo di colpo di stato da parte dei militari questo venerdì notte, alcuni dei suoi più anziani cittadini hanno forse vissuto un déjà vu. Nonostante la Turchia abbia un lungo passato come potenza regionale – l’impero
CONTINUA A LEGGERE

La banalizzazione del male

Nel 1949 uno studioso francese diede alle stampe Les grandes ouvres politiques. De Machiavel à nos jours, un manuale che presentava 15 opere, la prima delle quali era Il Principe machiavelliano, l’ultima, Mein Kampf di Adolf Hitler. Una scelta singolare, che appariva ancora più bislacca, nel titolo della edizione italiana, Le grandi opere del pensiero politico. Eppure quel libro, adottato
CONTINUA A LEGGERE

Comunicazione politica

La doppia morale della stampa tedesca su Brexit e crisi greca

Il Der Spiegel ha pubblicato questa settimana un’edizione speciale sul Brexit, in cui la copertina in lingua inglese chiedeva ai cittadini britannici di non lasciare l’Unione Europea. Il medesimo settimanale, quattro anni fa, nel corso dell’apice della crisi greca, riservò al paese ellenico ben altro trattamento. Impressionante! Il settimanale tedesco Der Spiegel fa appello ai britannici, tredici
CONTINUA A LEGGERE