Elezioni amministrative in Portogallo: la coalizione di sinistra si conferma maggioranza assoluta

  •  
  •  

Lo scorso 1 ottobre, mentre la questione del referendum indipendentista catalano occupava ovviamente le prime pagine dei giornali europei e non solo, si sono tenute le elezioni amministrative in Portogallo.

di Adriano Manna

Queste elezioni rappresentavano un banco di prova importante per testare la popolarità della coalizione social-comunista, composta da Partito socialista, Bloco de Esquerda e Partito Comunista portoghese, al governo del paese iberico dal novembre del 2015.

Con le dovute precauzioni dovute alla differente natura di questa consultazione rispetto a quelle politiche, i dati emersi dalle urne appaiono comunque estremamente indicativi, dal momento che si è votato in tutto il paese coinvolgendo quindi l’intero corpo elettorale: il Partito Socialista del Primo ministro António Costa si attesta come prima forza, raccogliendo su base nazionale il 37,2% dei voti, mentre la lista di centro-destra PPD/PSD crolla al 16,07%, insidiata dall’ottimo risultato del Partito Comunista che sale al 9,46% (sfiorando il 30% in alcune sue roccaforti come Setubal, Evora e Beja).

Unico dato in controtendenza a sinistra è quello del Bloco de Esquerda, che raccoglie solo il 3,29% dei voti, a fronte di un 10,2% delle elezioni politiche.

Dalla lettura dei dati sembrerebbero emergere quindi due elementi di analisi: il blocco sociale di riferimento della coalizione di sinistra regge a due anni dall’avvio dell’esperienza di governo, registrando nel complesso delle tre forze anche una leggera espansione dell’area di consenso.

L’elemento organizzativo, e nello specifico quello del radicamento territoriale, risulta come sempre determinante nelle consultazioni amministrative, dove infatti la forza politica della coalizione che ne esce ridimensionata al cospetto dei partner di governo è proprio il Bloco, cioè il soggetto politico con una struttura organizzativa meno solida, meno radicata sul territorio e quindi probabilmente meno capace di selezionare una classe dirigente credibile da presentare alle elezioni locali.

Tutti i risultati ufficiali sono consultabili sul sito elettorale del Ministero dell’Interno portoghese.