Turchia, dalle carceri il leader filocurdo Demirtas in sciopero della fame

  •  
  •  

Il co-leader del principale partito filocurdo in Turchia HDP, Selahattin Demirtas, detenuto da quasi 5 mesi con accuse di “terrorismo” nel carcere di massima sicurezza di Edirne, al confine con la Grecia, ha annunciato uno sciopero della fame per protestare contro le condizioni “disumane” nel carcere in cui è detenuto. 

Con Demirtas, ha avviato la protesta anche un altro deputato, Abdullah Zeydan, detenuto nello stesso penitenziario.

A dare l’annuncio è stato lo stesso Partito democratico dei popoli.
Hdp, il secondo partito dell’opposizione in Turchia, sta facendo campagna contro il progetto di modifiche costituzionali del governo, che incrementerebbe in modo irrimediabile i poteri del presidente Recep Tayyip Erdogan.

Demirtas e l’altro leader del partito, Figen Yuksekdag, sono in carcere con altri undici parlamentari di HDP, accusati di legami con i separatisti kurdi del PKK, che ha promosso una guerriglia contro lo stato turco dal 1984.
In un messaggio trasmesso dal suo partito, Demirtas ha spiegato di promuovere lo sciopero perché le autorità del carcere, nella provincia nordoccidentale di Edirne, si erano rifiutate di discutere quelle che ha definito “pratiche illegali”.

@sinistra_europa

Leave a Reply