Cannabis legale, PD e Lega votano insieme per bocciare l’emendamento

Niente da fare per l’emendamento sulla cannabis presentato nella legge stabilità da Sinistra Italiana, discusso l’altro ieri sera in Commissione Bilancio della Camera.

Sull’emendamento, proposto da Giovanni Paglia e Daniele Farina (SI) ha votato contro il Partito Democratico e la Lega Nord, con l’eccezione di alcuni deputati PD che si sono astenuti e Susanna Cenni, della sinistra interna PD, che ha votato a favore. I voti a sostegno, oltre che dalla stessa Sinistra Italiana, sono arrivati solamente dagli esponenti del Movimento 5 Stelle.

La proposta bocciata prevedeva la legalizzazione della coltivazione, lavorazione e vendita sul mercato della cannabis e dei suoi prodotti derivati in regime di monopolio statale e di destinare le entrate al fondo per l’aiuto della popolazione e la ripresa economica nei territori colpiti dal terremoto.

Desta una certa curiosità il fatto che il voto sulla cannabis sia stato l’unico per il quale è stato chiesto il controllo nominale, in modo da rendere palese chi avesse votato a favore o contro.

La sorte dell’emendamento non è comunque ancora definitivamente segnata: vi sarà infatti la possibilità di riproporlo anche durante la discussione della Legge in Parlamento, intenzione già annunciata dai deputati promotori.

@adrianomanna

Leave a Reply