Il tribunale ha revocato il divieto di dimora a Mimmo Lucano

Sembrerebbe finito l’esilio di Mimmo Lucano.

Su richiesta dei suoi legali, il tribunale ha revocato l’ordinanza del Riesame che dal 16 ottobre scorso consente a Lucano di viaggiare in tutta Italia, ma non di tornare a casa sua, nell’ormai ex borgo dell’accoglienza.

Aveva sollevato un certo sconcerto l’impossibilità per Lucano, stante l’ordinanza del Riesame, di assistere il padre di 94 anni, a cui è stata recentemente diagnosticata la leucemia.

Negli scorsi mesi, infatti, il comitato 11 giugno aveva lanciato una petizione per consentire all’ex sindaco di tornare a Riace, raccogliendo oltre 90mila firme, ma nulla si era ancora mosso.

“Lo aspettavo da tempo, ci speravo da tempo. Ancora mi devono materialmente notificare il provvedimento e fin quando non lo vedo, non ci credo” ha dichiarato, visibilmente commosso, l’ex sindaco questa mattina. “Non so cosa farò per prima cosa, probabilmente andrò da mio padre. Voglio rivedere Riace, voglio rivedere casa mia”.