Ronaldo alla Juve? operaio Fca: “noi senza aumento di paga da 10 anni”

“Dopo Higuain, pure Cristiano Ronaldo? È una vergogna”. Non nasconde il suo rammarico Gerardo Giannone, operaio Fca dello stabilimento di Pomigliano D’Arco (“sono 18 anni che lavoro in Fiat”), che non è però legato alla fede calcistica, ma al fatto che gli operai della Fiat “non hanno un aumento di paga base da 10 anni”.

E non solo: “Tutti gli stabilimenti sono in cig”, per esempio “a Cassino stanno fermi per 5 gironi, a Pomigliano lavoriamo 11-12 giorni in un mese, si ferma pure Brugliasco”.

Per lo stipendio di Ronaldo ballano cifre che vanno dai 30 ai 40 milioni di euro netti l’anno, i dipendenti Cnh in tutta Italia sono 68mila: “Con il suo stipendio si potrebbero dare 200 euro di aumento a tutti i dipendenti”.

E ancora: “In questi 10 anni abbiamo perso il 10,7% di inflazione, mai recuperato”. L’Fca, spiega ancora Giannone, “spende 126 milioni di euro annuali di sponsorizzazione, 26,5 solo per la Juve- continua- Lo scorso anno hanno fatturato oltre 20 miliardi di euro e poi si perdono per un pagamento contrattuale che non danno da 10 anni. E ora dopo Higuain pensano di prendere Ronaldo. È vergognoso, anche che nessuno abbia detto una parola.Faccio un appello alla politica, a quella di sinistra e al ministro Di Maio di intervenire”.

A chi poi dice che Ronaldo potrebbe essere il miglior testimonial possibile per Fca, l’operaio di Pomigliano replica: “La Fca quest’anno ha speso per 30 secondi di pubblicità nel Superbowl di quest’anno 5 milioni di euro. Il testimonial di un prodotto deve essere la sua storia. È una stupidaggine. E poi vai a vendere una Panda che mostri con Ronaldo vicino, a Napoli, Roma o Firenze. Ti diranno che una macchina juventina non la vogliono…“.